Centro Ricerca sui Paleo-Venetkens

Rossano Veneto – Vicenza, ITALY - 2012

Concorso Internazionale di Idee “Riqualificazione di Piazza Duomo. Rossano Veneto” | Comune di Rossano Veneto | Rossano Veneto – Vicenza, ITALY | Idea | 2012
RAL – Radical Architecture Lectures | Paolo Brentel | Ricardo Lunardon | Paolo Brentel, Nicolò Carlesso, Stefano Sovernigo, Federica Ranchio | Paolo Brentel, Ricardo Lunardon, Federica Ranchio | RAL - Radical Architecture Lectures |

Con l’intervento si andrà a riqualificare l’intera zona della piazza con particolare attenzione alla parte Nord di questa. Il progetto prevede infatti la realizzazione di un edificio ex novo con l’intera demolizione dell’esistente, Patronato-Cinema, e la riqualificazione della torre acquedotto.

In fase di studio per la progettazione della nuova Piazza Duomo di Rossano Veneto sono emersi antichi segni che abbiamo voluto valorizzare, sentendoci in dovere di farli riemergere dalle sabbie del tempo, dove questi sono ancora visibili. I segni sono riconducibili ad un antico sedime di un villaggio arginato paleo-veneto (una “motta” protostorica), presumibilmente dell'Età del Ferro; questo esempio non è una “cattedrale nel deserto” nella Pianura Padana, ma rientra in un complesso sistema storico del quale lo studio è solo all’inizio. L'intenzione del progetto è quella di evidenziare l'area sacra, e con il recupero di un vecchio edificio oggi in disuso, attivare un futuro Centro di Ricerca sui Venetkens (veneti antichi), in cui si possa studiare e promuovere l'antica storia di questo popolo.

Il nuovo edificio sarà finalizzato ad un uso direzionale-commerciale e centro di ricerca sui Paleo-Venetkens, si svilupperà su quattro piani fuori terra e sarà connesso alla torre acquedotto con una passarella pedonale sorretta da due menhir. L’area tra le due strutture sarà valorizzata da un giardino d’Estate che individuerà un’area di aggregazione. La Piazza, nella nostra proposta, viene identificata come zona di ritrovo per il paese, completamente libera da parcheggi con la sola possibilità di transito di veicoli nelle zone di carico e scarico per le attività direzionali-commerciali, verrà mantenuto l’attuale percorso per i cortei funebri ed il passaggio di mezzi di soccorso. La pavimentazione della superficie in Sanpietrini, verrà rimossa e riutilizzata per la realizzazione del tratto di strada a 30km/h fronte piazza. L’immagine della nuova piazza apparirà lineare e pulita con pavimentazione realizzata ai bordi da marmo rosso Magnabosco bocciardato, mentre in campi intermedi e l’arredo urbano saranno realizzati in marmo Verdello, con quadrotti della misiura di 50 x 50 cm .

Per quanto concerne la viabilità del tratto di strada che dal confine sud di Villa Caffo Navarini (Via Bassano), arriva fronte piazza Marconi, si interverrà con il rialzamento del manto stradale per il tratto antistante la piazza realizzando così una zona a velocità ridotta di 30km/h. I percorsi pedo-ciclabili saranno direzionati sul lato Sud di Villa Caffo Navarini, per giungere in piazza Duomo, evitando così la pericolosa strettoia antecedente l’ingresso in piazza Duomo.